Milano – New York 2-0
Fabio Noli 22 giugno 2016
Titolo Asta %lotti %valore VENDUTO
Arti Decorative del XIX secolo
Murano 1890 – 1990 Un secolo di arte vetraria
57,47% 183,68% 2.097.937,50

 

Giovedì sera nelle sale della casa d’aste Cambi, sede di Milano, a palazzo Serbelloni si è consumato il grande successo del vetro di Murano con un’asta che ha sbaragliato le più’ rosee aspettative. In una sala gremitissima di pubblico di collezionisti milanesi, si sono battuti fino all’ultimo bid alcuni tra i più’ grandi dealer internazionali del collezionismo del ‘900 italiano.

Il catalogo, ricco di pezzi scelti con cura dall’esperto in carica Marco Arosio, spaziava tra opere prodotte per un secolo dalle fornaci muranesi tra il 1890 e il 1990.

Già l’asta iniziava bene con l’aggiudicazione a 57.500,00 € di un vaso di Hans Stotenberg Lerche dei primi del ‘900, autore rarissimo che non appariva sul mercato dal 1999 e subito dopo la febbre saliva con il martelletto che si è fermato a 200. 000, 00 € per il vaso in copertina, altro capolavoro realizzato in vetro murrino da Vittorio Zecchin (1878-1947).

Ma è con le opere di Carlo Scarpa, uscite dai forni delle vetrerie Cappellin e Venini negli anni ’30 e ‘40, che l’asta ha raggiunto il suo acme con due vasi raffinati nella tecnica a Fili, venduti a 143.750,00 € e 106.250,00 €. Tutto procedeva per il meglio quando l’asta ha conosciuto un’impennata ancora più’ travolgente che ha sbaragliato i risultati della vendita di una collezione di vetri appena conclusa il 7 giugno a New York nelle sale di Sotheby’s e che ha sancito Milano come la migliore piazza sul mercato. Un vaso a murrine a dama di Paolo Venini, simile a quello sulla copertina di New York, ha raggiunto i 172.800,00 € su una valutazione di 15.000÷20.000 € e ancor di più un raro vaso con decoro a canne policrome disposte a mosaico, sempre di Venini, ha raggiunto l’incredibile cifra di 250.000,00 €, il prezzo più’ alto mai raggiunto da un vaso in vetro di Murano in Italia, sei volte il valore di uno simile sulla piazza americana.

Ottime aggiudicazioni hanno ottenuto anche Dino Martens (1894-1970) con il bellissimo vaso Eldorado (231.250,00 €) e alcuni pezzi rari di Thomas Stearns (1936-2006) come il Cappello del Doge, forse il più’ interessante vaso prodotto negli anni 60 in Italia, a 87.500,00 €.

Nel pomeriggio si era tenuta nelle stesse sale un’asta più’ tranquilla con una selezione di Arti Decorative del ‘900 con buoni risultati: una Lenci rara del 1929 di Giuseppe Porcheddu venduta a 16.000,00 €, la guache raffinata della copertina di Erté (1892-1990) a 7.500,00 € e un tavolino raro francese liberty con bronzi a 12.288,00 €.

 

Genova, 21 giugno 2016

Fabio Noli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi