Mirabilia – 5 Top Lot
Fabio Noli 15 Febbraio 2021

Preziosi minerali e pietre dure, fossili tracce di animali vissuti centinaia di milioni di anni fa, coralli e conchiglie provenienti da inaccessibili paradisi tropicali, animali esotici imbalsamati per collezioni di antiche dimore nobiliari, coloratissime composizioni di farfalle e magnifici insetti dai colori cangianti.
Anche questa volta il catalogo dedicato alle meraviglie delle storie naturali stupisce per la ricchezza e la rarità dei lotti trattati, estremamente attraenti sia per i collezionisti del settore, sia per chi desidera arricchire la propria abitazione con oggetti straordinari.
Vi presentiamo oggi 5 tra i più interessanti lotti in catalogo.

1
Cranio di Mosasauro

Il mosasauro è stato uno dei più feroci predatori marini dell’epoca dei dinosauri ed ha raggiunto una grande fama nella cultura popolare dopo essere stato scelto come uno dei soggetti principali della saga cinematografica di Jurassic World dove appare in una iconica scena acquatica. Imparentato più alle attuali iguane che ai coccodrilli aveva un corpo affusolato dotato di possenti pinne che lo rendevano un cacciatore veloce ed agile, con una micidiale bocca dotata di denti palatali che rendevano ancora più efficace il suo morso, con cui annientava le prede. I crani di questo animale sono apprezzatissimi nelle collezioni paleontologiche di tutto il mondo come splendido esempio di fossili dell’epoca di massimo sviluppo dei dinosauri sul nostro pianeta.

2
Mascellare di Allosauro

L’allosauro è uno dei dinosauri più iconici della paleontologia mondiale, star di numerosi musei di tutto il mondo e riconoscibile per il suo aspetto di grande predatore, la grande stazza, le zampe possenti, i micidiali artigli e la bocca armata di denti affilati come coltelli. I suoi resti vengono rinvenuti nei depositi della Morrison Formation, in Wyoming USA, formatisi nel Giurassico Superiore quando i precursori della Front Range delle Montagne Rocciose iniziarono a spingere verso l’alto ad ovest. L’habitat era un ambiente semi-arido, con sole due stagioni una delle piogge e una secca e comprendeva anche vari torrenti, fiumi e depositi paludosi, oltre che ad essere ricca di vaste pianure alluvionali prive di erba (che all’epoca non si era ancora evoluta), ma ricche di felci e alberi di ginko.
Qui viene proposto un magnifico frammento di mascellare completo di ben 7 denti originali, oggetto del desiderio di ogni esigente collezionista di grandi predatori preistorici, presentato su di un elegante supporto personalizzato in acciaio.

3
Othnielosaurus

Eccezionale esemplare di raro dinosauro conosciuto per pochissimi esemplari che deve il suo nome a Othniel Charles Marsh, uno dei padri della paleontologia americana, che nel 1877 scopre i primi resti della specie.

Un dinosauro bipede con arti anteriori corti e arti posteriori lunghi e snelli, bocca dotata di denti a forma di foglia. Il bacino Morrison, in cui viveva, si estendeva dal Nuovo Messico, per l’Alberta fino a Saskatchewan, e si formò quando i precursori della Front Range delle Montagne Rocciose iniziarono a spingere verso l’alto ad ovest. L’habitat era un ambiente semi-arido, con sole due stagioni una delle piogge e una secca e comprendeva anche vari torrenti, fiumi e depositi paludosi, oltre che ad essere ricca di vaste pianure alluvionali prive di erba (che all’epoca non si era ancora evoluta), ma ricche di felci e alberi di ginko.

4
il Crinoide e l’Ittiosauro

Due emblematici esemplari di fossili provenienti dai depositi giurassici della zona di Holzmaden, in Germania. Un rettile marino della famiglia degli ittiosauri ed un cosiddetto “giglio di mare”, creatura imparentata con stelle e ricci di mare dall’aspetto di un flessuoso vegetale dalla grande corona fiorita. Queste rocce fossilifere sono composte da una pietra simile all’ardesia, dalle tonalità del grigio venate da cristalli di pirite dalla lucentezza metallica che ricopre i resti di questi straordinari animali. Fossili apprezzatissimi in quanto testimonianza di un mondo scomparso e per il grandissimo impatto decorativo delle loro forme e colori, le due lastre sono proposte come esclusivi elementi di arredo, in cornici in metallo personalizzate e pronte per essere esposte alla parete come enigmatiche opere tra il design e la paleontologia

5
Ammonite Canadese

I fossili delle ammoniti Placenticeras rinvenuti nelle sabbie fossilifere dell’Alberta canadese sono considerati tra i più preziosi al mondo per la grande particolarità di essere interamente composti da una pietra preziosa chiamata “ammolite”, risultato della mineralizzazione in condizioni eccezionali della madreperla della conchiglia di questo cefalopode, parente degli attuali Nautilus. Splendidi riflessi rossi e verdi si alternano in questo materiale dalla superficie cangiante ed iridescente. I depositi della cosidetta Bearpaw Formation vengono cavati da decenni alla ricerca di frammenti di questo prezioso minerale impiegato in gioielleria e già utilizzato nella realizzazione di amuleti dalle tribù indiane dei Blackfeet che popolano queste regioni, in rarissime occasioni un esemplare di ammonite viene estratto integro e destinato alla collezione dopo essere stato consolidato con avanzate tecniche i preparazione paleontologica, unendo in se valore scientifico ed un grandissimo impatto estetico

Scopri tutti i lotti dell’Asta su cambiaste.com

Avatar
Fabio Noli